Pianpolvere Soprano Bussia
Il Barolo Riserva sette anni.


PIANPOLVERE:
in epoca napoleonica
era una polveriera.

SOPRANO:
indica la parte

superiore del vigneto.

Pianpolvere: un nome ricco di storia.

La denominazione risale alla fine del 1700 quando Napoleone Bonaparte su questo appezzamento edificò una polveriera. In epoca successiva, come tutti i terreni della zona, divenne di proprietà ecclesiastica.

Come previsto dalla legge Siccardi, lo Stato Italiano espropriò questi terreni rendendoli disponibili all'acquisto di quanti decidessero di ignorare la scomunica papale che sarebbe ricaduta sul compratore. Fu naturale che fossero imprenditori di fede ebraica a trarre vantaggio dalla disponibilità di questi beni, rilevandoli nel complesso e rivendendoli frazionati.

Diviene all'inizio del 1900 propietà della famiglia Fenocchio che per sessantotto anni ne vinificherà le uve. Dal 1998 è propietà della famiglia Migliorini, già produttori in Monforte d'Alba (www.rocchedeimanzoni.it).

 

| il Vino | il Vigneto | la Storia | Contatti | News
www.pianpolveresoprano.it © 2007 Pianpolvere Soprano Bussia, Barolo Riserva 7 anni